CORSO INTRODUTTIVO ALL'ARMONICA DIATONICA


LEZIONE 7 - SUONARE LE SINGOLE NOTE CON IL TONGUE BLOCKING E PRIMA MELODIA

Benvenuto! Questa pagina è stata integrata con il materiale audio e le partiture in formato tabellare per aiutare i non vedenti a seguire la lezione. I link per scaricare il materiale e quelli per la navigazione nelle altre pagine li trovi qui sotto. Contattami se vuoi informazioni riguardo alle lezioni personali.

Materiale della lezione con partiture e file audio.

Indice delle lezioni.

Pagina dei contatti.

In questa lezione utilizzo un'armonica in DO (C).

Prima di imparare a correre è necessario imparare ad alzarsi in piedi. Poi si impara a stare fermi in equilibrio, a camminare, e successivamente possiamo finalmente muoverci più velocemente. Quando si apprende una tecnica nuova, come nel caso del Tongue Blocking, dobbiamo armarci di pazienza, costanza e voglia di raggiungere il nostro obbiettivo. Il primo passo per diventare dei maghi nel suonare i nostri assoli di armonica è certamente riuscire a produrre le singole note in maniera chiara, isolata e pulita. È normale che le prime volte non riuscirai a emettere delle note singole; molto probabilmente sentirai il suono di due note vicine, perché per abituarsi a isolare i fori utilizzando la lingua e le labbra, è necessario “prendere le misure” sullo strumento facendo bene attenzione, di volta in volta, a quali movimenti e posizioni ci fanno ottenere il risultato voluto oppure peggiorano. Tutto questo scomparirà magicamente quando avrai assimilato la tecnica. Da quel momento non avrai più problemi a suonare tutte le note che vuoi senza nemmeno pensare a quello che devi fare.  Con la lezione di oggi finalmente daremo fiato alle trombe, cominciando con un esercizio semplice, incentrato sulla parte centrale dello strumento. Successivamente eseguiremo un famosissimo brano popolare.

Come facciamo a far suonare le note singole con la tecnica del tongue blocking? Inibiamo i fori che non devono suonare e lasciamo fluire l’aria nel foro che ci interessa. Utilizziamo la lingua per chiudere i fori e le labbra per “sigillare” l’imboccatura. Chiudere l’imboccatura fa si che tutta l’aria che emettiamo passi attraverso l’armonica e faccia vibrare l’ancia desiderata, permettendoci di ottenere il suono della nota che vogliamo. Una volta imparato a emettere le singole note sui fori dal quattro al sei, possiamo divertici a suonare un brano che tutti conoscono: il brano si chiama...Non ve lo dico. Indovinatelo da voi! 

La posizione delle labbra e della lingua nel tongue blocking
Esercizio con le note singole
Note di oh susanna