SUONARE L’ARMONICA - DOMANDE DEGLI STUDENTI E RISPOSTE

Domande e risposte per suonare meglio l'armonica
La guida completa dello studente di armonica moderno - Copertina

ARMONICA DIATONICA PER TUTT! - Da oggi puoi acquistare il mio libro sull'armonica, un manuale con chiare lezioni, corredate di video con esercizi e articoli di approfondimento. Scopri il libro per imparare l'armonica quì!

Benvenuto a questo appuntamento di “Armonica e chiacchiere”, la rubrica che ho voluto dedicare i miei studenti e a tutti gli appassionati di armonica che mi scrivono. Parleremo di armonica, e soprattutto, in questo articolo risponderemo ad alcune domande che mi fanno gli studenti, ma anche chi mi segue sul canale youtube e su questo sito internet. Ti auguro una lettura piacevole!

Se non hai ancora un'armonica puoi trovarne una al seguente link:

HOHNER SPECIAL 20 IN DO.

Cominciamo con gli argomenti di oggi:

Posso suonare accordi con l’armonica?

Con un’armonica diatonica standard possiamo suonare soprattutto due accordi: quelli di primo e quello di quinto grado in prima posizione, oppure quelli di primo e quarto grado in seconda posizione. Pensiamo ai fori 1, 2 e 3 di un’armonica in do: se soffiamo otteniamo un do maggiore (primo grado) e se aspiriamo un sol maggiore (quinto grado). Se suoniamo un’armonica della stessa tonalità del brano siamo in prima posizione, e abbiamo quindi i due accordi più importanti.

Per capire cosa sono i gradi degli accordi, bisogna imparare alcune nozioni di teoria musicale, dove si apprende che da una scala musicale di riferimento, si ottengono gli accordi utilizzabili in quella tonalità. Sull’armonica diatonica c’è un terzo accordo che possiamo ottenere, quello di secondo grado sui fori 4, 5, e 6 aspirati, sempre in prima posizione. Nel caso dell’armonica in do, l’accordo di re minore.

Suonare l’armonica può aiutare il canto?

Suonare l’armonica può far bene al canto, perché ti fa allenare l’orecchio musicale, e inoltre qualsiasi disciplina legata alla musica può aiutarti a cantare meglio. Naturalmente, se non sai cantare, non è che suonare l’armonica ti farà diventare un cantante, dovrai comunque studiare canto. 

Posso suonare qualsiasi canzone con l’armonica?

Con un'armonica diatonica standard possiamo suonare la maggior parte delle canzoni che ci piacciono, tuttavia alcune di queste richiederanno di ricorrere alle tecnica del bending per suonare delle note aggiuntive, o addirittura alla tecnica dell’overbending, quindi overblow e overdraw. L’overbending è una tecnica difficile ma che ti permette di suonare l’armonica in maniera cromatica. Suonare cromaticamente significa poter suonare tutti i 12 semitoni (o note) che compongono la scala cromatica del nostro sistema tonale. Hai presente la tastiera di un pianoforte? Immagina di poter suonare con l’armonica tutti i tasti neri e bianchi di un ottava (da un do all’altro do). Alla domanda “posso suonare qualsiasi canzone con l’armonica diatonica” dobbiamo rispondere no, però possiamo suonarne tante!

Posso imparare a suonare l’armonica da autodidatta?

Puoi imparare l’armonica da autodidatta ma richiederà molto tempo e molto sforzo, inoltre i risultati potrebbero essere deludenti se ti confronti con chi studia seriamente in una scuola o con un buon maestro. Imparare a suonare uno strumento richiede disciplina, come per esempio imparare un’arte marziale, ed essere seguiti è fondamentale. L’armonica è uno strumento completo, anche se non a livelli di un pianoforte o di una chitarra, ha comunque una tecnica che non è affatto semplice. Suonare cercando di imparare da soli molto spesso ti porta a crearti delle abitudini sbagliate che in seguito risultano difficili da debellare, facendoti fare il triplo della fatica.

Per suonare l’armonica è necessario saper leggere la musica?

Per suonare l’armonica non è necessario saper leggere la musica, in effetti ti basta saper leggere dei numeri e avere un minimo di orecchio musicale. Se impari a leggere la musica però sei molto avvantaggiato. Leggere la musica ti apre un mondo di possibilità, perché tanti esercizi e brani non sono scritti per armonica e quindi il ventaglio di opzioni che hai per l’apprendimento, se ti limiti alle tablature, è limitato. Conoscere la musica ti permette di relazionarti con altri musicisti, perché in fondo si tratta di un linguaggio universale. Il mio consiglio è che se vuoi imparare a suonare l'armonica come si deve, dovresti anche imparare almeno le basi della teoria musicale leggere le note sul pentagramma, capirne il loro valore e la loro lunghezza, in modo così da imparare prima e meglio.

Come posso sapere in che tonalità è la mia armonica?

Di solito la tonalità dell'armonica è serigrafata da un lato della stessa o su un bordo, altre volte possiamo trovare un'etichetta che ci dice in che tonalità è. Se ti capita di per esempio una vecchia armonica che ti viene regalata e che non riporta questa dicitura, oppure dove la serigrafia non è più leggibile, puoi semplicemente trovare la sua tonalità usando un accordatore come quelli per la chitarra. Io utilizzo un app per il telefonino gratuita: ti basta suonare il foro 4 soffiato e leggere la nota sull’accordatore.

Come faccio a sapere in che tonalità è una canzone?

Una canzone può essere in dodici tonalità diverse, poiché nella nostra scala cromatica abbiamo dodici semitoni, quindi dodici note. Inoltre una tonalità può essere maggiore o minore. Per trovare la tonalità di un brano c’è un modo empirico, che consiste nel trovare prima la nota base (quella che da il nome alla tonalità), e successivamente testare gli intervalli di terza maggiore e minore per capire se il brano è appunto maggiore o minore. L’orecchio allenato ti fa capire subito se stai ascoltando una canzone in maggiore o in minore, in questo caso è sufficiente trovare la root note (la nota che suona bene su tutto il brano). Facciamo un esempio: troviamo che la nota sol sta bene su tutto il brano. Proviamo a suonare sol-si, e sol-si bemolle: capiremo subito qual è la combinazione che suona bene. Ti ricordo che la terza maggiore dista quattro semitoni dalla nota base, quella minore un semitono in meno, quindi tre. Per utilizzare il metodo che ti ho descritto, è necessario uno strumento in grado di suonare tutti i dodici semitoni, quindi uno strumento cromatico come il pianoforte, la chitarra, o un’armonica cromatica.

Quanto tempo ci vuole per imparare a suonare l’armonica?

Questa è una domanda da cento milioni di dollari, o meglio euro visto che siamo in Italia. Possiamo cercare di dare una risposta in questo senso: se sei seguito da un buon maestro e ti eserciti come si deve, in quattro anni puoi diventare bravo. Se sei pigro e vuoi andare a ruota libera perché non ami la disciplina, possono accadere due cose: la più probabile è che in trent’anni non riesci a superare il livello di principiante (forse un pochino più avanzato di principiante), quella meno probabile è che in un anno tu diventi bravo a fare certe cose (la scala blues e tutto ciò che ne deriva) ma non saprai fare altro. Purtroppo gli strumenti musicali non si imparano per osmosi solo perche li abbiamo da molto tempo, richiedono impegno, e soprattutto lo studente deve sapere cosa suonare, quando e come. Un buon percorso di studi ti permette di divertirti già dopo i primi mesi.

Quanto costa un’armonica?

Oggi si possono comprare armoniche da otto euro e armoniche da centocinquanta euro. Un’armonica di buon livello per i principianti costa tra le trentacinque e le quaranta euro, una custom settata per gli overbending può costare quattro volte tanto. Il consiglio è sempre quello di non comprare armoniche troppo economiche (sotto le 30 euro), perché quasi sempre questo suonano male, e se sei un principiante, l’ultima cosa che vuoi è non sapere se il problema sei tu o l’armonica. Hohner, Seydel, DaBell, Suzuki, sono una garanzia e offrono armoniche adatta a tutti.

Quanto devo studiare e praticare per migliorare con l’armonica?

Non ti fidare da chi ti dice che con sette minuti al giorno puoi imparare a suonare uno strumento musicale: non è vero! Per imparare a suonare uno strumento musicale devi esercitarti almeno 20 minuti al giorno, meglio se ti eserciti un'ora al giorno, e soprattutto dovresti esercitarti quasi tutti i giorni. Se lavori molto bene e studi molto, anche se stai fermo un giorno o due non succede nulla, ma se studi dieci minuti oggi, tre minuti fra tre giorni, e poi venti minuti fra due settimane, ti assicuro che non andrai molto lontano. I professionisti studiano 4 o 5 ore al giorno, chi studia al conservatorio anche di più; ci sarà un motivo? Per imparare a suonare bene l'armonica ci vuole una certa quantità di studio e bisogna studiare anche le cose giuste.

Siamo arrivati alla fine di questo primo appuntamento con “Armonica e chiacchiere”. Spero di esserti stato utile con le risposte a queste domande, e se hai altre domande o curiosità, raggiungimi attraverso un’email o con il modulo dei contatti qui sul sito. Buona musica!

Guarda il video di questa puntata di "Armonica e chiacchiere" di seguito.

Le novità di lezionidiarmonica.it