CORSO INTRODUTTIVO ALL'ARMONICA DIATONICA


LEZIONE 3 - LE NOTE PRESENTI SULL'ARMONICA DIATONICA

Benvenuto! Questa pagina è stata integrata con il materiale audio e le partiture in formato tabellare per aiutare i non vedenti a seguire la lezione. I link per scaricare il materiale e quelli per la navigazione nelle altre pagine li trovi qui sotto. Contattami se vuoi informazioni riguardo alle lezioni personali.

Materiale della lezione con partiture e file audio.

Indice delle lezioni.

Pagina dei contatti.

In questa lezione utilizzo un'armonica in DO (C).

Come sappiamo, possiamo acquistare armoniche di diversa tonalità, ma cosa significa esattamente ? Significa che per esempio un’armonica in DO (C) ci mette a disposizione le note della scala di DO maggiore. Questo non ci obbliga a suonare solo sui brani di tonalità DO maggiore, ma quando suoniamo nella tonalità corrispondente all’armonica abbiamo le note necessarie gia pronte. La stessa armonica la possiamo suonare anche su altre tonalità, dobbiamo però conoscere quali sono le note che ci sono utili e quali invece da evitare. Questo argomento verrà trattato più approfonditamente nelle lezioni riguardanti le posizioni.

Nelle immagini seguenti, sono rappresentate le note che è possibilie suonare sull'armonica diatonica in C (DO). A sinistra, sono evidenziate le tre note che formano l'accordo di DO maggiore (C, E e G). Si nota che queste note sono ripetute su tutta l'estensione dello strumento, permettendo quindi di suonare (soffiando) sempre un accordo di DO maggiore, un suo rivolto o una o più note dello stesso. Sulla parte delle note aspirate invece, troviamo un accordo di SOL maggiore (D, G e B). Dalla figura si vede anche che sui fori dal 4 al 7 troviamo le note che compongono la scala completa di DO maggiore.

Nella figura di destra invece, l'armonica è stata divisa in tre settori. Nel settore di sinistra, per avere una scala maggiore completa mancano le note FA e LA, nella parte di destra invece si nota che per avere una scala completa maggiore manca la nota SI. Le note che non sono presenti si possono ottenere applicando la tecnica del bending.

Spero tu abbia trovato utile questa lezione e arrivederci alla prossima!

Accordo maggiore di DO e SOL sull'armonica in DO
Le sezioni delle ottave di un'armonica diatonica in DO
Ecco il video con la lezione.