MUSICOTERAPIA: L'ARMONICA COME SCELTA OTTIMALE

Le note musicali che attraversano la nostra mente e ci guariscono

Ti stai domandando se esistano degli strumenti musicali più adatti di altri per essere utilizzati in musicoterapia? Lo so, non sarebbe educato, ma vorrei risponderti con un’altra domanda: quanti strumenti musicali conosci che si possono suonare senza mani?

Questo tipo di pensieri nascono soprattutto se si ha a che fare con persone disabili, o ci si trova noi stessi in una condizione di deficit motorio.
Ci sono oggi tantissime pubblicazioni di carattere scientifico e sociale che descrivono come la musica abbia davvero un effetto terapeutico su tutti noi; imparare a suonare uno strumento è qualcosa che allarga i nostri orizzonti, aumenta le nostre capacità cognitive e sicuramente apporta dei miglioramenti anche alla nostra vita sociale. Se vuoi leggere qualcosa a riguardo, in calce a questo articolo trovi alcuni link dove si parla proprio di questo.

Tornando al nostro argomento, come affrontare la questione quando abbiamo di fronte una situazione di difficoltà fisica? Come può una condizione di handicap impedirci di imparare a suonare uno strumento musicale? Non dovrebbe accadere. Oggi abbiamo i mezzi per aiutare chiunque voglia divertirsi apprendendo qualcosa di interessante e benefico come la musica.
Per trovare risposte ai quesiti espressi in apertura di questa pagina dobbiamo fare riferimento alle particolare condizione fisica dello studente e alle caratteristiche dei vari strumenti musicali quali forma, grandezza, peso e tecnica di utilizzo. Mi spiego meglio: se una persona è costretta su una sedia a rotelle può tranquillamente cantare o suonare il violino, la stessa però avrebbe grosse difficoltà a suonare la batteria, perlomeno a utilizzare il pedale della grancassa.
Prendiamo invece l’esempio di uno studente non vedente ma fisicamente in grado di muoversi correttamente: egli potrà suonare il pianoforte e la chitarra con un discreto grado di abilità, la batteria, e probabilmente molti altri strumenti. In questo caso semmai, la difficoltà maggiore sarà nel reperire le informazioni per lo studio in un formato che sia adatto, come file audio e partiture in forma di tabelle per essere consulte anche utilizzando lettori di documenti. A questo proposito, ti invito a leggere il mio articolo dove si parla di musica e apprendimento proprio per le persone cieche:

Articolo sullo studio della musica per persone non vedenti.
Sintetizzando quanto detto, ogni strumento musicale ha delle caratteristiche e ogni persona ha davanti a sé la possibilità di scegliere quello più adatto alla propria condizione. 
In questo contesto, l’armonica diatonica rappresenta davvero una scelta che ha grandi potenzialità; parlo del modello diatonico perché più leggero e perché non ha il pulsante slide per innalzare di un semitono le note.
Vediamo le caratteristiche di questo strumento a fiato:
È piccolo e può essere portato ovunque da chiunque: immaginiamo un non vedente che debba andare in giro con un contrabbasso, non sarebbe la stessa cosa che portarsi in tasca un’armonica. Ancora meglio, una persona con difficoltà a deambulare troverebbe nell’armonica uno strumento da tenere sempre con se nel taschino della camicia.

Dal punto di vista dell’apprendimento, l’armonica si può imparare oggi anche se si è non vedenti; e se non ci si può muovere, con le video lezioni si può studiare ovunque noi ci troviamo.
Vediamo ora le capacità motorie richieste per suonare l’armonica diatonica: dobbiamo essere in grado di respirare, avere la motilità del collo, della bocca e della lingua. La meccanica di utilizzo di questo strumento è davvero adatto a quasi tutte le persone, anche quelle con gravi deficit motori. L'armonica viene utilizzato anche nella riabilitazione polmonare grazie all’utilizzo della respirazione controllata che fa parte del processo di apprendimento della stessa. Tra il link in fondo a questa pagina trovi anche un articolo che parla di questa terapia.

Per concludere, vorrei io stesso rispondere alla domanda che ho posto all’inizio di questo articolo: l’armonica è l’unico strumento che possiamo suonare senza utilizzare le mani: basta metterla su un reggi armonica (chiamato anche rack) e possiamo diventare dei musicisti.
PS. Anche se ne sono in possesso, Il kazoo e il fischietto non li considero propriamente degli strumenti musicali...

Articolo sulla musicoterapia e i suoi effetti benefici.

Articolo sulla musicoterapia nella medicina naturale.

Il sito della federazione italiana musicoterapeuti.

Articolo sull’utilizzo dell’armonica nella riabilitazione polmonare.